GIOVANI PER I GIOVANI. La mente e il cervello spiegati da giovani ricercatori agli studenti delle scuole superiori (quinta edizione)

Anno del progetto: 
2014

"Giovani per i giovani" è un progetto formativo centrato sulle neuroscienze e rivolto agli studenti degli ultimi anni delle scuole superiori della Regione Piemonte.
Le neuroscienze sono in rapidissimo sviluppo. In questi anni, l’avanzamento delle conoscenze in tale ambito è sorprendente ed entusiasmante. Tuttavia, questa massa di informazioni fatica a raggiungere le strutture educative della nostra società. In particolare, le scuole superiori hanno scarso accesso a questo importante flusso di scoperte, nonostante il contributo di primo piano dei ricercatori del nostro Paese. Per questo, è importante creare un filo diretto tra i giovani ricercatori che operano nelle Università e gli studenti degli ultimi anni delle scuole superiori. Il beneficio del progetto per gli studenti è duplice: da una parte l’aumento di conoscenze sulle ultime scoperte sulla mente e il cervello; dall’altra la possibilità di entrare in contatto diretto con giovani ricercatori che lavorano in prima persona nell’ambito della ricerca.
Tutti i ricercatori che terranno le lezioni sono afferenti al Centro di Scienza Cognitiva e al Dipartimento di Psicologia dell’Università degli Studi di Torino. Il progetto è alla sua IV Edizione e negli anni passati ha riscosso un grande successo: tra il 2010 e il 2014 l’iniziativa ha visto la partecipazione di circa 30 Istituti di istruzione superiore del territorio piemontese per un totale di oltre 5000 studenti coinvolti.


Destinatari

Docenti e studenti del IV e V anno delle scuole secondarie di secondo grado e istituzioni formative del territorio piemontese.


Periodo di svolgimento

Anno Scolastico 2014/2015 (Settembre 2014 – Giugno 2015)


Organizzazione

Mente e Cervello – Associazione per la ricerca teorica e applicata in scienza cognitiva
L’Associazione Mente e Cervello, sotto la supervisione scientifica del Centro di Scienza Cognitiva, sostiene e promuove la ricerca teorica e applicata in scienza cognitiva.
L’Associazione, senza fine di lucro:
- promuove e sostiene l’attività di ricerca del Centro di Scienza Cognitiva e, più in generale, le attività di studio e ricerca sulle scienze cognitive, le neuroscienze e le scienze mediche psicologiche;
- promuove la diffusione e l’approfondimento delle conoscenze sulla mente e cervello tramite l’elaborazione di progetti, la cura di pubblicazioni, l’organizzazione di congressi ed eventi;
- promuove l’istruzione universitaria e la formazione di terzo livello mediante l’attribuzione di borse di studio e di ricerca, l’erogazione di contributi, il finanziamento dell’attività di formazione e aggiornamento.


Referente Scientifico

Centro Interuniversitario di Scienza Cognitiva dell’Università e Politecnico di Torino e
dell’Università del Piemonte Orientale

Il Centro di Scienza Cognitiva è stato fondato nel 1992 come iniziativa congiunta dell’Università e del Politecnico di Torino. Negli ultimi anni ha preso parte all’iniziativa anche l’Università del Piemonte Orientale, ed il Centro è ora costituito dalle tre più importanti università del Piemonte. Il Centro, diretto dal prof. Bruno G. Bara, è ospitato presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università di Torino.
La ricerca svolta presso il Centro di Scienza Cognitiva copre un’ampia gamma di argomenti legati allo studio della mente, del cervello e del comportamento umano. In linea con la tradizione della scienza cognitiva, il Centro riceve contributi da diverse discipline tra cui psicologia, filosofia, biologia, informatica e intelligenza artificiale.

Per questa edizione del progetto, sono previste due modalità di intervento.

• Lezioni frontali: modalità che prevede lezioni della durata di 1 ora, rivolte a singole classi del quarto e quinto anno, per un totale di 6 ore (6 lezioni) per scuola. Le lezioni frontali propongono diversi temi, quali:

- LA RAPPRESENTAZIONE DEL CORPO NEL CERVELLO
- LE DECISIONI ECONOMICHE TRA COOPERAZIONE E COMPETIZIONE
- LA FIDUCIA
- LA MEMORIA: COME IL CERVELLO RICORDA E COME RICORDARE MEGLIO
- LE NEUROSCIENZE E LA NEUROIMMAGINE
- LA CAPACITÀ DI ASSUMERE IL PUNTO DI VISTA ALTRUI
- LA GESTUALITÀ E LA COGNIZIONE
- LA CREATIVITÀ E I PROCESSI CHE LA INFLUENZANO
- LE ILLUSIONI OTTICHE: IL CERVELLO INGANNATO
- LA SINESTESIA
- I COLORI
- LA MENTE UMANA E LA MENTE ANIMALE
-LA METAFORA

• Seminari: modalità che prevede conferenze della durata di 2 ore, rivolte contemporaneamente a più classi del quarto e quinto anno, per un totale di 6 ore (3 seminari) per scuola. I seminari propongono diversi temi, quali:

- LE DIFFERENZE DI GENERE
- L'INTERAZIONE TRA LA MENTE E IL CORPO
- IL LINGUAGGIO: LA FACOLTÀ CHE CI HA RESO UMANI
- I NEURONI SPECCHIO: UNA SCOPERTA RIVOLUZIONARIA
- LE EMOZIONI E LE ESPRESSIONI FACCIALI
- LE INTERAZIONI SOCIALI
- L'INNATA TENDENZA UMANA ALLA COOPERAZIONE
- LA PSICOLOGIA INVESTIGATIVA
- LA SINESTESIA FRA LINGUAGGIO E PERCEZIONE
- LE NEUROSCIENZE E LA NEUROIMMAGINE
- IL SONNO E I SOGNI
- LA VISIONE E LA PERCEZIONE
- LA COSCIENZA E LA CONSAPEVOLEZZA
- I CONCETTI ASTRATTI
- LA CREATIVITA’
- LA RAPPRESENTAZIONE DEL CORPO NEL CERVELLO

Convegno di Presentazione IV Edizione
A seguito dell'adesione al progetto, le scuole aderenti saranno invitate a partecipare a un Convegno atto a presentare l'iniziativa e l'offerta formativa per l'anno scolastico 2014/2015 (per informazioni sul convegno 2014 cliccare qui).
Per le scuole che aderiscono per la prima volta al progetto, il Convegno, previsto per il 24 Settembre 2014 presso l’Aula Magna del Rettorato di Via Verdi 8 a Torino dalle 10.30 in avanti, sarà altresì un'occasione di confronto con gli Istituti che hanno già partecipato nelle edizioni passate.


Per qualsiasi ulteriore informazione sul progetto e sul convegno conclusivo del 24 settembre 2014, siete pregati di inviare una mail a: progetto.scuole.csc@gmail.com